Close

Bonifica loc. Vallata comune di Lerici (SP)

Share
L'intervento consiste nella rimozione della fodera in cemento amianto che riveste 5 pilastri in calcestruzzo armato dim. 35X35 cm, h. 150 cm con il metodo del confinamento statico nonché porzioni di canne fumarie in cemento di pertinenza dell'immobile sito in loc. Vallata comune di Lerici (SP).
Intervento preliminare per inizio lavori
a) Campionatura ed analisi di classificazione del materiale da rimuovere.
b) Stesura e discussione fino ad approvazione del “Piano dei Lavori e Sicurezza”, previsto per legge da presentare agli organi di controllo e vigilanza competenti per territorio in questo caso specifico USL 5 di La Spezia.

Modalità operative per rimozione e bonifica dei manufatti in cemento amianto con il metodo del confinamento statico.

Raggiunto il luogo d'intervento, dopo aver delimitato il cantiere con nastro bianco/rosso e posto il cartello segnaletico indicante le operazioni di bonifica cemento amianto, verrà montato una struttura chiusa ad elementi prefabbricati cosiddetta camera confinata.
In questo caso trattandosi di un vero e proprio cantiere edile ovvero zona all'interno della quale altra ditta esegue opere di demolizione di fabbricato esistente, tale camera viene costruita in opera a ns. personale addetto ovvero, ultimata la predisposizione dell'area di cantiere da parte del caposquadra, quest'ultimo dapprima andrà, tramite elementi in ferro (tubi innocenti) ed elementi di ponteggio a costruire la cosiddetta struttura "portante" della camera confinata dopodichè realizzata questa predisorrà su di essa un telo di polietilene, a realizzare con un tamponamento laterale (pareti) e superiore (tetto) un confinamento artificiale che coprirà la zona limitrofa di ciascun pilastro da bonificare

Normalmente il ns. personale adotta le 4 fasi del protocollo standard per la rimozione dell' amianto col metodo della camera confinata:
  • allestimento del cantiere;
  • delimitazione dell'area di lavoro;
  • durante tutte le fasi di lavoro l'accesso al cantiere sarà consentito solo al ns. personale specializzato.
  • trattamento del cassero in fibrocemento amianto rimosso con apposita pittura incapsulante, rimozione in sicurezza, imballaggio e predisposizione al carico. La stessa pittura verrà utilizzata anche per incapsulare la superficie rinvenuta del singolo pilastro in maniera tale da bloccare l'eventuale disperzione di fibre di amianto accumulate sulla superficie dello stesso. Con ausilio di attrezzature manuali quali piccoli scalpelli, spatoline e metalliche viene rimosso frammento per frammento la porzione dei cassero in cemento amianto. Tale fase è la più delicata e "pericolosa" in quanto è proprio durante questa operazione di fratturazione che possono liberarsi fibre di amianto, per impedire questo occorre un buon affiatamento tra la coppia di operatori alla Bonifica: mentre uno addetto si preoccupa di frantumare il manufatto l'altro con idonee pompe a bassa pressione nebulizza una soluzione impregnante a base vinilica sulla porzione di manufatto che in quel momento il collega sta staccando. Il frammento una volta staccato sarà insacchettato in apposito contenitore di plastica una volta fatto uscire dalla camera confinata depositato in apposito Big Bags. Ecco pertanto come il lavoro in simbiosi della coppia di operatori può limitare al massimo questa dispersione di fibre e garantire quindi la buona riuscita dell'intervento. Teminata la bonifica il cantiere viene rimosso e il materiale conferito a discarica autorizzata con conseguente rilascio di copia della documentazione di avvenuto smaltimento.

Bonifica Amianto Lerici
Bonifica Amianto Liguria